Programma PER la Sardegna

Le Nostre Idee PER la Sardegna

Sanità e Riforme

  • Abolizione ATS Unica;
  • Potenziamento sui territori dei presidi di eneegenza e urgenza;
  • Centri Unici di acquisto delle ASL;
  • Abbattimento delle liste di attesa;
  • Zona Franca per la fiscalità di vantaggio da applicarsi ai settori produttivi ed alle imprese con sede fiscale in Sardegna;
  • Razionalizzazione degli Enti Regionali;
  • Adeguamento dello Statuto per una nuova Autonomia della Regione Sardegna;
  • Compartecipazione dello Stato alla spesa sanitaria;

Urbanistica

  • Abolizione del PPR e sue modifiche;
  • Approvazione di una nuova Legge Regionale Urbanistica che sostituisca la Legge Regionale n. 45;
  • Abolizione del centralismo Regionale;

Trasporti

  • Ottimizzazione dei trasporti aerei e navali da e per la Sardegna ed i trasporti interni;

Politiche Sociali Giovanili

  • Ripristino della consulta giovani della Regione Sardegna;
  • Adeguata formazione giovanile nel mercato del lavoro;
  • Maggiore accesso al credito per l’imprenditoria;
  • Aumento finanziamenti regionali per disoccupati/inoccupati con anzianità di disoccupazione superiore a 24 mesi;
  • Aumento dei finanziamenti regionali L.R. 20/97;
  • Istituzione di un “Osservatorio sul Femminicidio”;
  • Nuove politiche sociali per disabili, anziani e giovani;

Energie

  • Metanizzazione della Sardegna con nuove metanerie;
  • Incentivazione alle fonti energetiche alternative;

Azioni contro lo spopolamento delle zone interne

  • Piano della sanità e del lavoro nel Sulcis;

Grandi Progetti

  • Completamento S.S 131;
  • Completamento Sassari-Olbia;
  • Reti Ferroviarie;
  • Potenziamento dei Porti sardi;

Turismo

  • Un piano nazionale per i tanti turisti italiani;
  • Riconoscimento della “insularità” della Regione Sardegna;
  • Nuova Legge Regionale con incentivi per la promozione dell’accoglienza turistica;
  • Pubblicita istituzionale ed eventi con programmazione almeno triennale;
  • Continuita territoriale navale e aerea agevolata a tutti i cittadini europei con costi compartecipati dallo Stato e dalla UE (oggi interamente a carico del bilancio Regionale);

Agricoltura

  • Ottimizzazione delle Terre Civiche;
  • Semplificazioni nei bandi PSR;
  • Riaccorpamento delle agenzie LAORE, AGRIS e ARAS;
  • Tracciabilita su tutti i prodotti agricoli e zootecnici;
  • Contrattazione regole distributive con GDO per prodotti sardi;
  • Stabilizzazione del prezzo del latte di pecora;

Istruzione

  • Interventi alla radice sul problema della dispersione scolastica (oggi al 30% nella fascia di età 18/19 anni);
  • Potenziamento e riqualificazione della formazione professionale;
  • Sostegno ai Comuni che cooperano per nuove scuole;
  • Approvazione di un piano strutturale per risolvere i problemi della mobilità e della distribuzione territoriale dell’offerta scolastica;

Commercio e Artigianato

  • Rivisitazione della Legge sul commercio e salvaguardia del piccolo-medio negozio;
  • Potenziamento L.R. n.9 e dei finanziamenti ai CCN.

Questo sito usa cookies