Menu Chiudi

EPI: dopo le proteste, il Sindaco Sanna concede l’autorizzazione al giostraio.
Il Sindaco Nicola Sanna autorizza il giostraio Gianluca Pirinu a installare il tappeto elastico in piazza d’Italia; noi di Energie PER l’Italia siamo lieti del cambio di rotta, ma è possibile che per ottenere un’autorizzazione, un cittadino si debba incatenare ad un palo?

Il Coordinatore Comunale Alessio Paganini e la Coordinatrice Provinciale Elena Vidili, insieme al Candidato Sindaco di Sassari per le prossime elezioni amministrative di Energie PER l’Italia, Gabriella Serra, criticano duramente e aspramente il modus operandi del Sindaco Sanna: ” Ci ritorna in mente la protesta popolare per bloccare la pista ciclabile in Viale Dante“, afferma Gabriella Serra, dove l’arroganza del Sindaco e della sua giunta tenne testa alla protesta per diverso tempo. A differenza di quell’episodio, per fortuna del nostro concittadino incatenato in Piazza d’Italia, ci saranno a breve le elezioni Regionali, situazione che probabilmente ha contribuito a far cambiare idea al Sindaco.

Sassari. Che il Sindaco Sanna e la sua giunta fossero anni luce distanti dal pensiero dei cittadini Sassaresi, ormai era chiaro da tempo, ma che si potesse arrivare a costringere un uomo a incatenarsi in piazza per ottenere l’autorizzazione a svolgere il proprio lavoro, nessuno di noi lo poteva immaginare.
Possibile che non si potesse evitare tutto questo?
Possibile che per il Sindaco, una giostra possa deturpare Piazza d’Italia e al contrario, le palme decorate di Piazza Castello no?
Possibile che un lavoratore, per ottenere una autorizzazione si debba incatenare per giorni ad un palo?
Riteniamo vergognosa la gestione della situazione da parte del Sindaco Sanna, che probabilmente ha dovuto cambiare idea per l’impopolarità della sua decisione, che andava a minare la sua candidatura alle prossime elezioni Regionali; “siamo certi che in altro periodo, saremmo ancora in piazza a sostenere il lavoratore incatenato”, afferma Gabriella Serra.
Ricordiamo bene l’arroganza del Sindaco e dei suoi assessori di fronte alla città in protesta per la realizzazione della pista ciclabile: mesi di lotta che ha portato alla salvezza di Viale Dante, ma comunque ha evidenziato come attualmente, per qualcuno, la città di Sassari non è dei Sassaresi.
Oggi per fortuna vince la lotta del popolo e il buon senso delle persone: “chi governerà la citta i prossimi anni, dovrà essere molto più vicino ai cittadini, diversamente si corre il rischio che proteste come quella del signor Pirinu, possano sfociare in qualcosa di molto più pericoloso”, conclude Gabriella Serra.

Ufficio Stampa EPI Sardegna

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x