Categorie: Oristano

Mauro Secci: impegno politico e priorità al turismo in Sardegna.

Impegno politico e priorità al turismo in Sardegna.
Laconi – Mauro Secci, tecnico del Centro Studi Agricoli della Sardegna, agente di sviluppo e promotore turistico, coordinatore di EPI a Laconi e paesi limitrofi, candidato con Energie PER l’Italia alle prossime elezioni regionali che si svolgeranno il 24 febbraio 2019, continua con lo staff del CSA a far emergere le problematiche del territorio e a proporre soluzioni e alternative.

Mauro Secci di EPI Sardegna

Secci inizia parlando del lavoro portato avanti dal CSA e precisa che ogni argomento trattato non è fine a se stesso ma con l’intento di creare quella formula sinergica per promuovere, valorizzare, rendere redditizi e vincenti i nostri settori, tutti utili e indispensabili.

Il CSA non trascura il settore turistico e ha preso a cuore anche le problematiche dell’orto-frutta, del settore ittico, enologico etc. avvalendosi anche dell’esperienza dei tecnici di A.r.g.e.a e Laore che ben conoscono le problematiche.

Si da priorità al turismo per sottolineare la linea del CSA, che corre sullo stesso binario del Ministero Mipaaf ( Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo) e cioè promuovere, valorizzare tutti i prodotti agricoli e forestali per renderli fruibili al turista e accessibili, trovando in quest’ultimo gradino la giusta valorizzazione e la migliore remunerazione.

Il settore turistico e il suo sviluppo è indubbiamente contrastato dall’opprimente tassazione che lo affligge, e cosa sconcertante, nota e risaputa, è che per territori disagiati e con un fortissimo spopolamento, per legge, è prevista la detassazione, cosa che è stata sempre negata o molto probabilmente mai richiesta dai nostri amministratori regionali.

Il turista è quella persona che si sposta dal proprio luogo di residenza, per motivi non lavorativi, e pernotta almeno per una notte fuori dal suo luogo di residenza.

Il turismo si vende creando dei pacchetti da cedere ai tour operator. L’elemento principe del pacchetto turistico è la struttura ricettiva e i nostri territori ne sono carenti, o meglio, non sono funzionali per riuscire a dare una buona accoglienza, come quella che è richiesta da un vacanziere che va cercando relax e comfort. In più bisogna capire, territorio per territorio, che tipo di turismo sviluppare, che sia di massa, culturale, religioso etc. e quali sono le reali richieste del turista che visita quel territorio e cosa vuole trovare.

Bisogna acquisire un consistente quantitativo di dati, cosa che sarebbe possibile fare istituendo un osservatorio turistico, per riuscire a creare un’offerta sostenibile. In parole povere se il turista spende ad esempio 100 euro, accoglierlo in Sardegna non può costare 120 euro, ma possibilmente deve risultare meno di 100.

Naturalmente serve un forte contributo pubblico per invogliare gli imprenditori ad investire, accompagnato da una totale e forte detassazione per almeno i primi dieci anni.

In più, oltre il contributo pubblico sarebbe utile trovare soci finanziatori. Per fare questo bisognerebbe creare delle platee di investitori ai quali proporre i progetti, logicamente con tanto di business plan, indagini di mercato etc. come già avviene in altre parti d’Italia.

La vacanza in Sardegna è prettamente mare, una risorsa che ancora oggi non è sfruttata a dovere, con una stagionalità ancora troppo breve, un’accoglienza che il più delle volte lascia a desiderare, i cui costi per la sola traversata sono esagerati e fanno desistere il possibile turista.

Oltre al mare, alle spiagge, all’estate, la Sardegna offre di tutto. Queste attrattive vanno esaltate e concertate per allungare il periodo di permanenza del turista marittimo, per averne degli altri e sopratutto per allungare la stagione turistica, magari riuscendo a coprire 365 giorni all’anno.

Sono attrattive principali i nostri bellissimi boschi, curatissimi e fruibili grazie all’azione attenta dell’ente Foreste della Sardegna: i parchi con qualità botaniche rare e delle volte provenienti da altre parti del mondo.

Esiste un patrimonio di siti e reperti nuragici ricchissimo, con nuraghi, domus de janas, dolmen, menhir; un patrimonio equino consistente, che potrebbe essere impiegato a fini turistici per passeggiate, trekking, polo, con manifestazioni molto conosciute, meta di numerosi turisti. L’impiego e lo studio delle razze autoctone può essere a sua volta una forte attrazione per il turista: le carni bovine, suine, ovine d’eccellenza che vanno proposte esaltando la nostra tradizione gastronomica, tutto il panorama della produzione di formaggi che presenta un’ampia offerta che potrebbe quasi creare un nuovo tipo di turismo “caseario” ed infine il ventaglio enologico apprezzato in tutto il mondo.

Per questo, conclude Mauro Secci, bisogna comprendere i problemi, proporre eventuali soluzioni per promuovere, esaltare, valorizzare e concertare l’offerta agricola e zootecnica.

Mauro Secci coordinatore di Energie PER l’Italia per Laconi e paesi limitrofi, candidato alle prossime elezioni regionali del 24 febbraio 2019, termina sottolineando l’importanza di creare una buona politica turistica, unica speranza per far rinascere e sviluppare economicamente la Sardegna.

Ufficio Stampa EPI Sardegna

Condividi

Articoli Recenti

Stefano Parisi nomina Tore Piana responsabile del comitato esecutivo nazionale di EPI

Stefano Parisi nomina Tore Piana responsabile del comitato esecutivo nazionale di EPI. TORE PIANA - NOMINATO AI VERTICI NAZIONALI CON… Read More

2 mesi fa

Energie PER l’Italia: azzerato il Coordinamento di Alghero

ENERGIE PER L’ITALIA, AZZERATO IL COORDINAMENTO DI ALGHERO. MARCO DI GANGI DA OGGI NON RAPPRESENTA EPI , AFFIDATA ALLA COORDINATRICE… Read More

2 mesi fa

Comunali Sassari: Energie PER l’Italia sarà presente

COMUNALI SASSARI – IL SIMBOLO GIALLO DI ENERGIE PER L’ITALIA SARDEGNA, SARA’ PRESENTE ALLE ELEZIONI COMUNALI DI SASSARI , ALLEATI… Read More

3 mesi fa

EPI SARDEGNA : soddisfazione per la vittoria alle elezioni regionali

EPI SARDEGNA – SODDISFAZIONE PER AVER CONTRIBUITO ALLA VITTORIA DELLE ELEZIONI REGIONALI DELLA COALIZIONE DI CENTRO DESTRA SARDISTA E AUTONOMISTA… Read More

3 mesi fa

Presentazione dei candidati del Collegio di Sassari – Video

Lunedì 4 Febbraio, nella sala interna del Cafe Moliendo in Viale Trento a Sassari, il Coordinatore Regionale Tore Piana ha… Read More

4 mesi fa

Comunicazione della segreteria regionale

All'attenzione di tutti i candidati della lista di Energie PER l'Italia Sardegna, PLI, ALI, PRI, questa segreteria regionale, a seguito… Read More

4 mesi fa

Questo sito usa cookies