Categorie: Oristano

Pasquale Onida: garantire ai giovani Sardi una maggiore partecipazione

Pasquale Onida: garantire ai giovani Sardi una maggiore partecipazione.
Il tema della partecipazione dei giovani è vasto e complesso ed affrontabile da più punti vista.
Il 15 aprile 1999, il consiglio regionale della Sardegna approvò una legge per il coordinamento delle attività a favore dei giovani con l’obbiettivo di assicurare la più ampia partecipazione giovanile alle scelte economiche, sociali e culturali; riguardanti la loro condizione, promuovere lo sviluppo di un sistema coordinato e capillare di informazione ai giovani, favorirne l’aggregazione e l’associazionismo con interventi orientati all’effettivo inserimento dei giovani nella società, nel mondo del lavoro, delle professioni e della imprenditorialità.
Le istituzioni europee, nel 1990 e poi nel 2003, hanno promosso la Carta di partecipazione dei giovani e, successivamente, un manuale per la sua adozione e diffusione.
Nel 2015, il Consiglio, ha posto agli Stati membri l’obiettivo di una maggiore partecipazione di tutti i giovani alla vita pubblica invitando a promuovere cittadinanza attiva e partecipazione dei giovani a società plurali e tolleranti, concludendo che: i giovani hanno un prezioso contributo da apportare allo sviluppo della società e una maggiore partecipazione dei giovani può contribuire allo sviluppo sociale, politico, culturale ed economico e, se un maggior numero di persone e di idee sono rappresentate in ambito pubblico, le decisioni avranno basi più solide.
A partire dal 2005,  come strumento di cittadinanza attiva, sono state istituite le Consulte giovanili comunali. Esse promuovono, in ambito comunale, progetti ed iniziative inerenti i giovani,  collaborano alla determinazione degli indirizzi della politica giovanile con le amministrazioni, promuovono dibattiti ed incontri, favoriscono il raccordo tra i gruppi giovanili e le istituzioni locali presenti nel territorio.
Nel 2012, in Sardegna, è nata “Tessiu”, associazione  che si pone l’obiettivo di fare rete tra le consulte giovani della Sardegna. Un canale attraverso il quale le diverse realtà giovanili dell’isola possono confrontarsi.
Alla luce di queste esperienze, e bene che si ripristini la legge regionale 15 aprile 1999, n. 11, che istituì la consulta giovani in seno alla regione e che venga ricostituita sul modello delle consulte giovani comunali in modo tale da garantire maggiore partecipazione dei giovani sardi alla vita pubblica e alle varie tematiche che li riguarda.

Ufficio Stampa EPI Sardegna

Articoli Recenti

Alessio Paganini è il nuovo vice-coordinatore di Epi Sardegna

Alessio Paganini è il nuovo vice-coordinatore di Epi Sardegna. Nominato vice coord regionale di EPI Sardegna ALESSIO PAGANINI , la… Read More

2 mesi fa

ELENA VIDILI E’ LA NUOVA COORDINATRICE REGIONALE DI ENERGIE PER L’ITALIA SARDEGNA

ELENA VIDILI E’ LA NUOVA COORDINATRICE REGIONALE DI ENERGIE PER L’ITALIA SARDEGNA, SOSTITUISCE TORE PIANA CHE SI OCCUPERA’ DELL’INCARICO NAZIONALE… Read More

4 mesi fa

Energie PER l’Italia: azzerato il Coordinamento di Alghero

ENERGIE PER L’ITALIA, AZZERATO IL COORDINAMENTO DI ALGHERO. MARCO DI GANGI DA OGGI NON RAPPRESENTA EPI , AFFIDATA ALLA COORDINATRICE… Read More

8 mesi fa

Comunali Sassari: Energie PER l’Italia sarà presente

COMUNALI SASSARI – IL SIMBOLO GIALLO DI ENERGIE PER L’ITALIA SARDEGNA, SARA’ PRESENTE ALLE ELEZIONI COMUNALI DI SASSARI , ALLEATI… Read More

9 mesi fa

EPI SARDEGNA : soddisfazione per la vittoria alle elezioni regionali

EPI SARDEGNA – SODDISFAZIONE PER AVER CONTRIBUITO ALLA VITTORIA DELLE ELEZIONI REGIONALI DELLA COALIZIONE DI CENTRO DESTRA SARDISTA E AUTONOMISTA… Read More

9 mesi fa

Presentazione dei candidati del Collegio di Sassari – Video

Lunedì 4 Febbraio, nella sala interna del Cafe Moliendo in Viale Trento a Sassari, il Coordinatore Regionale Tore Piana ha… Read More

10 mesi fa

Questo sito usa cookies